loader

.maxalto.it

Loading

Maxalto nasce nel 1975 come azienda che affianca B&B Italia definendo una sua precisa identità nella produzione specializzata di mobili ad alto contenuto artigianale. Ricercare la più alta qualità nei materiali e nelle lavorazioni è l’obiettivo di eccellenza dichiarato fin dal nome: Maxalto dal dialetto veneto “massa alto”, che significa “il più alto”.

Afra e Tobia Scarpa - Piero Ambrogio Busnelli
Afra e Tobia Scarpa
con Piero Ambrogio Busnelli
Sotto il profilo formale la ricerca guarda al passato attraverso la rivisitazione di forme classiche. Afra e Tobia Scarpa ne sono gli interpreti, autori di una serie di arredi che rendono il legno protagonista attraverso l’uso di antiche e rare lavorazioni tipiche dell’ebanisteria e della liuteria. Nascono così arredi in legno scultorei, come la sedia Africa (collezione Artona) e la collezione New Harmony.
1975 - Africa, di Afra e Tobia Scarpa
Afra e Tobia Scarpa - Africa 1975
Afra e Tobia Scarpa - Bergere 1975
1975 - Bergère, di Afra e Tobia Scarpa
1979 - New Harmony, di Afra e Tobia Scarpa
Afra e Tobia Scarpa - New Harmony 1975
Afra e Tobia Scarpa - Damasco 1989
1989 - Damasco, di Afra e Tobia Scarpa
1985 - Artona, di Afra e Tobia Scarpa
Afra e Tobia Scarpa - Artona 1989
Antonio Citterio
Antonio Citterio
“C’è un filo che ho seguito nel disegnare le collezioni Maxalto: il senso della stanza borghese e della tradizione del secolo scorso”. Nel 1993 per Maxalto si apre un nuovo capitolo, di cui Antonio Citterio diventa unico autore. Il senso delle proporzioni, la preziosità dei materiali, la ricerca dei dettagli sono i temi affrontati dai suoi numerosi progetti, che arrivano a sviluppare una proposta completa di arredi, non più solo in legno, ma anche elementi imbottiti.
Cinque collezioni che si compongono di pezzi autonomi, quasi estemporanei, che comunque e naturalmente dialogano tra loro.