loader

.maxalto.it

Loading

Ricercare la più alta qualità nei materiali e nelle lavorazioni è l’obiettivo di eccellenza dichiarato fin dal nome: Maxalto dal dialetto veneto “massa alto”, che significa “il più alto”.
Il legno, in particolare, è il materiale principe, con la scelta di evidenziarne tutte le doti, ispirandosi alle più rare tecniche artigianali preservando il grande patrimonio brianzolo di contenuti e sapienza nelle lavorazioni. Di collezione in collezione, sempre alla ricerca di un pezzo diverso, un colore che manca, un materiale nuovo, si amplia la proposta delle finiture, attraverso un percorso costante di eccellenza nella cura del dettaglio e nella qualità dell’esecuzione artigianale.

POUF LOTO, 2006:
ISPIRATO 
AI TABOURET ORIENTALI IN CERAMICA.
INCIPIT, 1996:
LEGGERO ED ELEGANTE,
PER VIVERE IN AMBIENTI DIVERSI.
XILOS, 2002:
LE VENATURE DEL LEGNO DISEGNANO
IL MOTIVO A SPICCHI.
RECIPIO, 2013:
IL PIANO LACCATO POGGIA
SULL’ ESILE STRUTTURA IN METALLO.
MIDA, 2010:
ROVERE SEGATO FUMIGATO
 E INTERNO LACCATO,
IN OMAGGIO ALL’ORIENTE.
XILOS, 2011:
LA STRUTTURA IN ROVERE NERO E
IL LUSSO DEL PIANO IN MARMO EMPERADOR.
PATHOS, 2011:
IN RAFFINATO MARMO BIANCO CALACATTA,
HA GLI ANGOLI ARROTONDATI.
MAX, 2001:
È IL TAVOLO ICONA PER ECCELLENZA,
DALLE INCONFONDIBILI GAMBE INCROCIATE.
FEBO POLTRONCINA, 2008:
IL DESIGN È AFFETTUOSO. LA CUCITURA
A PUNTO CAVALLO QUI È TONO SU TONO.
ERIK, 2013:
IL DESIGN INCONTRA LA PREZIOSA
TRADIZIONE ARTIGIANALE DEL PIZZO AL TOMBOLO.
PATHOS, 2008:
ANCHE LE PANCHE PRELIDIGONO
IL CAPITONNÉ.
Il lifestyle di Maxalto esprime un design i cui tratti distintivi sono l’eleganza senza tempo e la raffinatezza dei dettagli.